logo Museo Etnografico

Il Museo Etnografico "Regole d'Ampezzo"
riga

 

primo piano
Primo piano. Cliccare sulle aree sensibili della mappa per visualizzare i contenuti delle diverse sezioni

 

 

piano ingresso Piano ingresso

 

 

piano seminterrato Piano seminterrato

 

Il pastore
riga

Il Lunedì di Pasqua ogni Regola bassa si radunava in assemblea per nominare il pastore.
L’assemblea si svolgeva in luogo aperto, nelle vicinanze della Chiesa Parrocchiale.
Il Marigo consegnava una fava ad ogni Regoliere. Gli aspiranti pastori stavano in piedi uno accanto all’altro con il cappello in mano e i Regolieri sfilavano dinnanzi a loro, mettendo la mano con la fava in ogni cappello, ma lasciandola cadere solo in quello della persona gradita. Chi aveva più fave nel cappello era eletto pastore.
Il pastore, oltre alla paga giornaliera, percepiva a sua scelta un quantitativo di farina o di pane, paštùra. Lo stesso giorno venivano nominati anche il secondo pastore delle pecore, il pastore in testa al gregge e il pastorello aiutante: pàštro, diéi e vìda.

I pastori delle Regole di Anbrizola e Larieto, invece, erano scelti dal Marigo e dai suoi consiglieri nella stua del vecchio Municipio.

Cliccare sulle immagini per ingrandire