REGOLE D'AMPEZZO

A Cortina d’Ampezzo, come in molte località europee, sopravvivono da secoli le proprietà collettive nate per un uso condiviso di boschi e pascoli e note come vicinie, partecipanze, regole. Le Regole d’Ampezzo sono quindi nate molti secoli addietro con lo scopo di regolamentare un utilizzo collettivo e indiviso del territorio.

Questo ordinamento dalle origini antiche, stabilisce diritti collettivi di godere e di gestire il territorio. Le terre non possono essere vendute, né sono soggette a mutamenti di destinazione: è un patrimonio naturale, culturale ed economico. Un patrimonio in comproprietà, da trasmettere ai figli dove uso conservativo e produttivo coincidono.

Festa del Desmonteà

Sabato 12 ottobre 2019 la comunità ampezzana celebra il rientro del bestiame dagli alpeggi estivi nella tradizionale Festa del Desmonteà. Dalle ore 9:30 presso il piazz ...continua a leggere

Processione e S. Messa alla chiesa di S. Nicolò a Ospitale

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla tradizionale processione e S. Messa di ringraziamento nella chiesa di San Nicolò a Ospitale, giovedì 10 ottobre 2019, con ...continua a leggere

17/09/2019

Processione e S. Messa alla chiesa di S. Nicolò a Ospitale

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla tradizionale processione e S. Messa di ringraziamento nella chiesa di San Nicolò a Ospitale, giovedì 10 ottobre 2019, con partenza in autobus alle ore 9:15 davanti alla Chiesa Parrocchiale, oppure ritrovo presso la casa cantoniera di Castel (Son Col) verso le 9:30.

Ciasa de ra Regoles

Notiziario numero 180 del settembre 2019

Nuovo sentiero lungo il Ru de Federa


Il progetto del sentiero delle cascate del Ru de Fedèra prevede la risalita quasi integrale del torrente, dalla località di Bariza in Cu fino alla Monte de Fedèra; ne rimangono esclusi solo l’estremo tratto inferiore, verso la confluenza con il Boite e il tratto superiore, da Fedèra al Lago da Lago.

scopri il sentiero

La storia delle Regole


La proprietà collettiva di boschi e pascoli rappresentò per lunghi secoli la fonte essenziale dei mezzi di sopravvivenza della gente di montagna. Nacque con i primi abitanti della valle, presumibilmente tribù celtiche, che utilizzavano il pascolo in comune. I romani consideravano i pascoli pertinenze dei masi di fondovalle e li chiamavano compascua pro indiviso: i pascoli erano proprietà privata di una comunità.

Scopri di più

Le attività delle Regole


L'attività secolare delle Regole è stata la gestione dei pascoli. Successivamente le Regole hanno assunto anche l'amministrazione collettiva dei boschi e del legname.  Oggi le Regole d'Ampezzo mantengono queste due funzioni tradizionali, amministrando un territorio con finalità agro-silvo-pastorale e con una funzione di tutela ambientale sempre più determinante.

Vedi tutte le attività

I Musei delle Regole


Le Regole d'Ampezzo sono proprietarie di tre realtà museali e svolgono un'attività culturale finalizzata alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio storico, scientifico e linguistico della comunità ampezzana.

 

Scopri i Musei
PSR 8.5.1. Diradamento bosco Castel - Ancona - Ospitale in Cortina d'Ampezzo

Allegati

PSR 8.5.1. Diradamento bosco Castel - Ancona - Ospitale in Cortina d'Ampezzo


PSR 4.3.1. – Strada forestale Peziè de Parù – Vervei - Fedarola in Cortina d’Ampezzo

Allegati

PSR 4.3.1. – Strada forestale Peziè de Parù – Vervei - Fedarola in Cortina d’Ampezzo


SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, INCARICHI RETRIBUITI E VANTAGGI ECONOMICI – LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss.

Pubblicazione ai sensi della LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss. Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici 30.08.2017-31.12.2018

Allegati

SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, INCARICHI RETRIBUITI E VANTAGGI ECONOMICI – LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss.

Pubblicazione ai sensi della LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss.

Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici 30.08.2017-31.12.2018

REGOLE D'AMPEZZO
SINGOLE REGOLE

Festa del Desmonteà

sabato 12 ottobre 2019