REGOLE D'AMPEZZO

A Cortina d’Ampezzo, come in molte località europee, sopravvivono da secoli le proprietà collettive nate per un uso condiviso di boschi e pascoli e note come vicinie, partecipanze, regole. Le Regole d’Ampezzo sono quindi nate molti secoli addietro con lo scopo di regolamentare un utilizzo collettivo e indiviso del territorio.

Questo ordinamento dalle origini antiche, stabilisce diritti collettivi di godere e di gestire il territorio. Le terre non possono essere vendute, né sono soggette a mutamenti di destinazione: è un patrimonio naturale, culturale ed economico. Un patrimonio in comproprietà, da trasmettere ai figli dove uso conservativo e produttivo coincidono.

ASSEGNAZIONE CASONI 2020

Si avvisano gli interessati che, dal 1° ottobre prossimo, saranno disponibili i seguenti casoni: Cason de Cejura Granda - Pantei - euro 300,00/anno Cason de Cianderou - euro 300,00/anno C ...continua a leggere

30/07/2020

ASSEGNAZIONE CASONI 2020

Si avvisano gli interessati che, dal 1° ottobre prossimo, saranno disponibili i seguenti casoni:

Cason de Cejura Granda - Pantei - euro 300,00/anno

Cason de Cianderou - euro 300,00/anno

Cason de Col Jarinei (*) -  euro 300,00/anno

Cason de Mandres - euro 300,00/anno

Cason de Pian de Loa - euro 450,00/anno

Cason de Son Forcia -  euro 100,00/anno

Cason de Sotecordes - euro 450,00/anno

Cason dei Cazadore in Padeon (*) - euro 300,00/anno

Cason ex-teleferica militare de Padeon - euro 300,00/anno

Ai prezzi si devono aggiungere circa 100,00 euro per la registrazione dei contratti e le marche da bollo. Le nuove affittanze dei casoni decorreranno dal 1° ottobre 2020 e avranno una durata di tre anni, fino al 30 settembre 2023, con canone pagato anticipatamente per l’intero triennio.

  • Le domande di assegnazione dei casoni, in carta semplice, dovranno pervenire alle Regole fra il 1° e il 31 agosto 2020. Domande presentate prima e dopo tale periodo non saranno prese in considerazione. Ogni soggetto interessato dovrà presentare personalmente la propria domanda scritta, consegnandola a mano presso gli uffici delle Regole: domande presentate per conto terzi o non consegnate a mano non saranno ritenute valide.
  • Ogni Regoliere o Fiol de Sotefamea iscritto a Catasto delle Regole può presentare una sola domanda, specificando uno solo dei casoni in scadenza. Le domande generiche che non specificano un determinato casone non saranno considerate. Per ogni nucleo familiare può essere presentata una sola domanda, che va consegnata a mano dall’interessato presso gli uffici delle Regole.
  • Possono partecipare all’assegnazione dei casoni solamente i Regolieri e i Fioi de Sotefamea che sono stati presenti, di persona o per delega, ad almeno due delle ultime tre Assemblee Generali, purché non abbiano avuto altri casoni in affitto negli ultimi nove anni.
  • Gli assegnatari dei casoni dovranno accettare, nel periodo di concessione degli stessi, di mettersi a disposizione per svolgere lavori di pulizia e sistemazione di boschi e pascoli, quando e se richiesto dal Marigo di zona, in ragione di due giornate all’anno e limitatamente alle proprie capacità. Le giornate possono essere prestate anche da familiari o amici del locatario.
  • Eventuali modifiche o lavori sul casone dovranno essere preventivamente e di volta in volta autorizzati per iscritto dalle Regole, previo sopralluogo, nel rispetto della destinazione silvo-pastorale del casone.

(*) “Considerata l’attività continua di sorveglianza faunistica esercitata dalla Riserva di Caccia di Cortina, l’assegnazione in locazione dei casoni di Col Jarinei e di Padeon viene data in prelazione ai Regolieri associati alla Riserva medesima (…)” (art. 18 del Regolamento).

Gli uffici delle Regole sono disponibili per ogni tipo di informazione.

CHIUSURA STRADE FORESTALI E SERVIZI DI JEEP NAVETTA - ESTATE 2020

Strada Cianzopé - Rifugio Cinque Torri: Chiusa a orario, dalle 9:30 alle 15:30, da sabato 1° agosto a lunedì 31 agosto 2020. Servizio sostitutivo di navetta in loco con partenza d ...continua a leggere

07/07/2020

CHIUSURA STRADE FORESTALI E SERVIZI DI JEEP NAVETTA - ESTATE 2020

Strada Cianzopé - Rifugio Cinque Torri:

Chiusa a orario, dalle 9:30 alle 15:30, da sabato 1° agosto a lunedì 31 agosto 2020. Servizio sostitutivo di navetta in loco con partenza da Cianzopé.

 

Strada Rifugio Cinque Torri - Rifugio Scoiattoli - Rifugio Averau:

Strada sempre chiusa al traffico veicolare. Servizio di navetta a chiamata dal 1° luglio al 30 settembre 2020.

 

Strada Campo – Malga Federa – Rifugio Palmieri alla Croda da Lago:

Servizio di navetta a chiamata dal 1° luglio al 30 settembre 2020, da Campo (piazzale Col de Parù, sopra Lago Pianozes) fino a circa 200 metri più a valle del Rifugio Palmieri (quota 2015).

 

Strada Fiames – S. Uberto – Malga ra Stua:

Da S. Uberto a Malga ra Stua chiusa da sabato 4 luglio a domenica 6 settembre 2020. Servizio sostitutivo di navetta con partenza da Fiames (c/o ufficio informazioni del Parco) con orario continuato dalle 8:30 alle 19:00. SENZA PRENOTAZIONE.

Tariffe singolo viaggio, a persona:

– Adulti e bambini dai 6 anni: euro 6,00

– Bambini dai 3 ai 5 anni: euro 3,00

– Bambini fino ai 3 anni: gratis

– Cani: euro 1,00

 

Strada Felizon – Val di Fanes:

Strada sempre chiusa al traffico veicolare.

Da lunedì 15 giugno a giovedì 15 ottobre 2020 servizio di navetta dalle 7:00 alle 10:00 e dalle 16:00 alle 19:00, a chiamata.

Tariffe singolo viaggio, a persona:

– Adulti e bambini dai 6 anni: euro 13,00 (a/r euro 20,00)

– Bambini dai 3 ai 5 anni: euro 8,00 (a/r euro 12,00)

– Bambini fino ai 3 anni: gratis

– Tariffa minima per ogni viaggio: 40,00 euro.

 

Strada Malga ra Stua – Val Salata:

Strada sempre chiusa al traffico veicolare.

Da lunedì 15 giugno a giovedì 15 ottobre 2020 servizio di navetta dalle 7:00 alle 10:00 e dalle 16:00 alle 19:00, a chiamata.

Tariffe singolo viaggio, a persona:

– Adulti e bambini dai 6 anni: euro 13,00 (a/r euro 20,00)

– Bambini dai 3 ai 5 anni: euro 8,00 (a/r euro 12,00)

– Bambini fino ai 3 anni: gratis

– Tariffa minima per ogni viaggio: 40,00 euro.

 

Titolari convenzionati per servizi Malga ra Stua, Val di Fanes e Val Salata:

 

– Alverà David.............................................................................tel. 347 4322401

– Blitz Executive S.r.l....................................................................... 335 7738498

– Curtolo Andrea............................................................................... 360 792667

– D’Amico Paolo.............................................................................. 347 2384819

– Dandrea Bruno............................................................................. 347 5107048

– De Col Romano............................................................................ 368 7626911

– Dibona Renzo............................................................................... 338 6611510

– Girardi Luca................................................................................. 328 1248030

– Lacedelli Umberto......................................................................... 339 3619766

– Masia Maurizio.............................................................................. 335 6580334

– Moretto Massimiliano.................................................................... 342 3900226

– NCC Alberti Giorgio Eredi ..........................................................   335 6371419

– Pompanin Claudio......................................................................... 348 2451246

– Pompanin Sandro........................................................................... 336 494682

– Zambelli Luca................................................................................ 333 9922882

 

Per informazioni:

Ufficio informazioni del Parco – Loc. Fiames................................ tel.   320 3611762

Ufficio informazioni del Parco – Loc. Ponte Felizon.............................. 320 3521057

Musei delle Regole d’Ampezzo – Ciasa de ra Regoles........................ 0436 866222

Uffici delle Regole d’Ampezzo – Ciasa de ra Regoles.............................. 0436 2206

Ciasa de ra Regoles

Notiziario numero 185 del luglio 2020

Sentiero lungo il Ru de Federa


Da sabato 8 agosto 2020 è aperto anche il tratto intermedio che da Pian del Legname porta al Ponte de Federa. Le indicazioni si trovano sul posto.

Il progetto del sentiero delle cascate del Ru de Fedèra prevede la risalita quasi integrale del torrente, dalla località di Bariza in Cu fino alla Monte de Fedèra; ne rimangono esclusi solo l’estremo tratto inferiore, verso la confluenza con il Boite e il tratto superiore, da Fedèra al Lago da Lago.

scopri il sentiero

SENTIERI D'ARTE Arcipelago fossile


Le opere degli artisti, allestite in ambiente naturale, accompagnano il visitatore alla scoperta di due distinti sentieri delle Dolomiti d’Ampezzo: Gores de Federa (aperto agli escursionisti nel 2019) e Pian de ra Spines. La mostra di arte pubblica è promossa da Associazione Controcorrente, Regole d’Ampezzo, Liceo Artistico di Cortina, in collaborazione con Quiqueg agenzia creativa (Milano) e con il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo.

Approfondisci

La storia delle Regole


La proprietà collettiva di boschi e pascoli rappresentò per lunghi secoli la fonte essenziale dei mezzi di sopravvivenza della gente di montagna. Nacque con i primi abitanti della valle, presumibilmente tribù celtiche, che utilizzavano il pascolo in comune. I romani consideravano i pascoli pertinenze dei masi di fondovalle e li chiamavano compascua pro indiviso: i pascoli erano proprietà privata di una comunità.

Scopri di più

Le attività delle Regole


L'attività secolare delle Regole è stata la gestione dei pascoli. Successivamente le Regole hanno assunto anche l'amministrazione collettiva dei boschi e del legname.  Oggi le Regole d'Ampezzo mantengono queste due funzioni tradizionali, amministrando un territorio con finalità agro-silvo-pastorale e con una funzione di tutela ambientale sempre più determinante.

Vedi tutte le attività

I Musei delle Regole


Le Regole d'Ampezzo sono proprietarie di tre realtà museali e svolgono un'attività culturale finalizzata alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio storico, scientifico e linguistico della comunità ampezzana.

 

Scopri i Musei

Il Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo come modello di accordo pubblico-privato

Il Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo come modello di accordo pubblico-privato volto a conciliare l'interesse generale di tutela ambientale di un patrimonio regoliero con le attività e le necessità della comunità locale.

Relazione di Stefano Lorenzi presentata alla 25° Riunione Scientifica del Centro Studi e Documentazione sui Demani Civici e le Proprietà Collettive - 21-22 novembre 2019.

Leggi la relazione
PSR 8.5.1. Diradamento bosco Castel - Ancona - Ospitale in Cortina d'Ampezzo

Allegati

PSR 8.5.1. Diradamento bosco Castel - Ancona - Ospitale in Cortina d'Ampezzo


PSR 4.3.1. – Strada forestale Peziè de Parù – Vervei - Fedarola in Cortina d’Ampezzo

Allegati

PSR 4.3.1. – Strada forestale Peziè de Parù – Vervei - Fedarola in Cortina d’Ampezzo


SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, INCARICHI RETRIBUITI E VANTAGGI ECONOMICI – LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss.

Pubblicazione ai sensi della LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss.

Allegati

SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, INCARICHI RETRIBUITI E VANTAGGI ECONOMICI – LEGGE 124/2017 art.1 comma 125 ss.